venerdì 18 gennaio 2008

Fake-blogger "Paolo Attivissimo": "ZONE GRIGIE"

Dai commenti del fake-blog "undicisettembre":
"Ci sono delle zone grigie, ma non sono quelle indicate dai complottisti e sono aspetti da chiarire che non implicano cospirazioni ma andrebbero comunque risolti."
L'autore di questa ammissione non può che essere il fake-giornalista Paolo Attivissimo, alias "most active"(oltre-oceano), alias "massimo dell'attendibilità", alias ecc. ecc.
Guardate come si commenta da solo, ammette:
- esistono delle "zone grigie"
- tali "zone grigie" "non sono quelle indicate dai complottisti"...
- tali "zone grigie" sono aspetti non implicanti cospirazioni...
- tali "zone grigie", quali aspetti, andrebbero comunque risolti...
Ricordo che, ad oggi, il fake-blogger Paolo Attivissimo, ha cercato di smontare, senza successo, dette"zone grigie", relative agli avvenimenti dell'11 settembre 2001...
Tali "zone grigie" compaiono sin dalla presentazione del suo fake-blog, ma non c'è mai stato verso di comprendere quali per lui siano queste...
...Nonostante quest'ambigua omissione si rende responsabile di un'affermazione che non può essere provata...

3 commenti:

Andrea ha detto...

nessun problema per la moderazione che hai dovuto impostare, come leggo quì in apertura della finestra commenti....semprechè non si scada nella censura!!!

Io non sono un sostenitore della tesi ufficiale, ma mi rendo conto che questa impostazione che hai deciso non aiuta, anzi danneggia, chi cerca il complotto. Le zone grige di cui parla Attivissimo non sono riferite ad aspetti contesi fra cospirazionisti e non, tuttavia ammette che alcune cose non tornano e ti faccio quindi notare che sarebbe interesse di non crede alla versione ufficiale dire quali sono le cose che non tornano!!! Non Attivissimo, che oltretutto con queste parole, con molto equilibrio, dà una mano a tenere l'attenzione sul fatto che la tesi ufficiale non è completamente esauriente.
In tal senso Attivissimo si dimostra intelligentemente aperto al confronto, senza pregiudizi, e senza attaccarsi a posizioni preconcette, come invece sempre fanno i suoi oppositori.
Sostenere tesi in contrasto con quella ufficiale è sempre più difficile proprio per questo atteggiamento sconnesso ed assetato di scandali!!!!

Alla fine, pur non contento, fin'ora non ho letto una sola cosa obiettivamente intelligente in grado di contrastare Attivissimo, ma non ho problemi a dirlo!!! a differenza di altri,...il che vuol dire che disposto ad ammettere di sbagliare con la stessa tranquillità in cui sarei felice di scoprire che ho sempre pensato giusto.

Invito quindi ad una riflessione.

Andrea ha detto...

dovresti avere un mio commento di ieri in fase di "valutazione" !!!

no?

attendo di vederlo regolarmente inserito nel tuo blog...

attenzione alla censura!!!

Anonimo ha detto...

ciao, io non sono un debunker. cmq ho chiesto direttamente sulk sito di attivissimo quali fossero queste "zone grige" e lui mi ha risposto il seguente:

Si tratta più che altro di cose da approfondire, non necessariamente misteriose, e di segreti che ormai potrebbero essere rivelati per compiere un gesto di trasparenza ma devono essere mantenuti per complicazioni legali o burocratiche (cause legali, istruttorie di processi, eccetera).

Qualche esempio:
-- la pubblicazione dell'originale del testamento di Mohamed Atta, che non mi risulta sia disponibile pubblicamente (esiste soltanto una traduzione)
-- la causa precisa dei lampi all'impatto al WTC, o almeno qualche congettura scientifica in proposito
-- un chiarimento definitivo sulle segnalazioni aneddotiche di "pozze di metallo fuso" al WTC (esistevano o no, e come mai non se ne vede una sola immagine chiara? Qual è la fonte delle pochissime foto nelle quali sembra di vedere qualcosa di incandescente?)
-- nel Volo 93, come mai vi fu uno squawk appena prima delle 10:03?
-- nel Volo 93, c'è qualche ragione particolare per aver deciso di precipitare a quel punto invece di farlo, per esempio, sulla città più vicina?
-- esiste o no una ripresa dell'impatto al Pentagono (a quanto dice la BBC, i militari non si sbilanciano ("They refuse to confirm whether they hold further video evidence")?
-- siamo sicuri che gli organizzatori non abbiano filmato il tutto, come fanno in Iraq o in Cecenia? E se davanti al Pentagono ci fosse stato un cameraman di Al Qaeda?
-- il testo esatto del messaggio di "avviso" ricevuto da Odigo

Ce ne sono altri, ma cito questi per darti un assaggio del genere di "misteri" che mi piacerebbe vedere chiariti. Nessuna di queste zone grigie cambia drasticamente gli eventi, ma chiarirle contribuirebbe a togliere l'alone di mistero nel quale prosperano le fantasie alternative.