mercoledì 30 aprile 2008

Tuttojohn: "1a parte: "Vieni avanti... cretino!" - "2a parte: ...conosco i miei polli!"

Quando si porta avanti una tesi controversa, sapendo di non avere in mani buone carte, molti rinunciano alla buona etichetta richiedente un minimo di serenità rispetto ai latori delle tesi opposte. Costoro ricorrono, come arma, pahrdon! …argomento dialettico, all’esposizione di dati erronei e alla citazione di fonti scorrette il tutto per influenzare la comprensione al pubblico, insinuando teorie predefinite, nel suo immaginario. Certo questo non è incoraggiante; quantomeno è un sintomo d’indifferenza nei confronti del prossimo, o malafede, nella peggiore delle ipotesi.

I lettori affezionati avranno riconosciuto il modus operandi dei “debunker” italiani dell’11 settembre, episodio di importanza smisurata per l’Umanità e che necessita la massima attenzione nell’investigazione. Non solo sull’analisi del “prima” e del “durante”, ma anche del “dopo”, specialmente in ordine ai “debunker” predetti.

Per esempio, cosa significa la comparsa di un blog finalizzato al discredito dei “pensatori non allineati” alle tesi esposte ufficialmente: un caso, un disegno del destino, una serie di coincidenze?
Più realmente, se l’unico modo per fare una speculazione immobiliare sia attraverso la distruzione di un immobile, non è detto che se la distruzione poi sia avvenuta, non possa ricondursi a una volontà ben distinta e separata dalla ragione per cui invece la si voglia far vedere ricaduta…

Questa ragione può essere indicata in mille modi diversi, spiegare nelle più svariate maniere, raccontare con miriadi di sfumature, ma resta il fatto che queste non possano costituire altro che un’indicazione di quell’episodio scaturente l’automatismo necessario al compimento dell’avvenuta speculazione immobiliare/finanziaria del caso.

E’ palmare che l’evidenza venendo annacquata da informazioni lacunose possa destare un falso presentimento…

Un esempio di questo fallimentare tipo di ricostruzione è dato proprio da uno dei “debunker” dell’11 settembre 2001. In Italia uno dei soggetti più attivi in tal senso, è il “debunker” conosciuto come “John”. Le sue mancanze sono innumerevoli, e per una sua succinta presentazione vi rinvio alle seguenti pagine:

…queste sono soltanto alcune delle mancanze dimostrate dal “debunker”, sedicente “esperto” in materia aeronautica che per l’occasione, si mette a farneticare di speculazioni immobiliari/finanziarie…

Come promesso lealmente ad un altro “debunker”, “siredward”, nei commenti di alcuni post precedenti, in questo post, eviterò di utilizzare termini estremi come falsità, bugie, manipolazioni, distorsioni, falsificazioni e affini, poiché, da lui, ritenute ingiuriose nei confronti del “pregevole” lavoro svolto dal fake-blog “undicisettembre”, del gruppo di “debunking” italiano.
Riporterò semplicemente parole “dolci” come: falli, imprecisioni, errori, sviste ecc.!

Il post in questione, pubblicato sul fake-blog indicato, vorrebbe dimostrare che Siverstein, con il crollo delle Twin Towrs, abbia subito un bagno di sangue finanziario senza precedenti… Ciò per avvalorare la teoria che un evento inaspettato, come si vorrebbe far credere sia l’11 settembre 2001, causando notevoli perdite, non potesse essere ricondotto a una volontà che invece ne prevedesse il verificarsi in anticipo e quindi specularci sopra.

L’equazione pseudo-logica del “debunking” è questa:
crack finanziario di Silverstein=>imprevedibilità degli eventi del 9/11

…ma almeno, per sostenere tale equazione, bisognerebbe dimostrarlo... il crack finanziario!

Considerato che è difficilissimo dimostrare una concorrenza in colpa qualora comunque di crack finanziario non ce ne sia l’esistenza, è puerile l’atteggiamento riscontrato nei “debunker” italiani che li vede indaffarati per dimostrare che il crack sia avvenuto e che Silverstein non ci abbia guadagnato nulla e anzi ci abbia perso qualcosa…

Silverstein, e successivamente in cordata a Westfield America, è il contraente dell’atto di leasing stipulato con Port Authority (l’organo proprietario del WTC, dal 9/11 diventata semplice superficie edificabile)…

Ovvio, per sviluppare e chiarire un argomento simile non sono sufficienti poche ridicole righe come, invece, superbamente, ha previsto “John” (67 righe…+le fonti[sul fake-blog “undicisettembre” vengono chiamate così]). Nell’analisi svolta sotto, suddividerò in 3 shot l’articoletto di “John”.
Articoletto, che dovrebbe regalare l’erronea sensazione del crack miliardario subito da Silverstein…

Primo shot:

Le prime 15 righe non affermano assolutamente nulla di considerevole importanza…
La premessa, invece, riportante la conclusione erronea del senso stesso che si è deciso di dare al post, offre una sua opinione, che potrebbe influenzare il lettore:

“Se le teorie dei cospirazionisti sull'11 settembre fossero vere, il signor Silverstein sarebbe l'uomo più stupido della Storia:…”

È esattamente vero il contrario: anche se contestualizzandolo, in seguito, sarà più evidente.

Segue una battuta (decisamente fuori contesto) per richiamare la superficialità del lettore, all’ilarità generale: il ricordo di un evento (che merita ben più di un’occhiata di malcelato disprezzo) che in questi fatti non rientra.

Potrebbe essere la “solita svista”, se non fosse evidente la sua natura di espediente retorico:

“A dire il vero ci sarebbe anche il Ministro dei Trasporti Mineta a fargli concorrenza; ma quella è un'altra storia.”

Nel trafiletto successivo due affermazioni sono imprecise, se non, sbagliate:
- Avrebbe guadagnato è un verbo sbagliato laddove realmente Silverstein ha conseguito l’ottenimento di un ammontare scaturito da un risarcimento assicurativo pari a 4,55 miliardi di dollari…

http://www.nytimes.com/2007/05/26/opinion/26sat1.html?_r=1&n=Top/Reference/Times%20Topics/Subjects/S/Sept.%2011,%202001&oref=slogin

- L’assicurazione era opportunamente stipulata, dal momento che talmente era stata articolata che aveva previsto un allegato a parte contemplante, si, atti terroristici, ma comprendenti il rischio di un impatto aereo. Rischio, questo, comunque, considerato quanto mai remoto:

“Silverstein's property risk assessment report identified the scenario of an aircraft striking a tower as one of the “maximum foreseeable losses” just months before 9-11.”
http://www.prospect.org/cs/articles?articleId=11973

Verso la fine dello shot sovviene una contraddizione:

“Silverstein non era proprietario delle Twin Towers e la loro distruzione gli ha arrecato notevoli perdite finanziarie.”

Non era proprietario delle torri, quindi non ha perso nulla. Per sua decisionalità (concordata preventivamente nel contratto di leasing), poteva scegliere se stare nell’affare, a torri distrutte, oppure no:

Quoting the British Financial Times of September 14, 2001, the American Reporter wrote that:
“THE LEASE HAS AN ALL IMPORTANT ESCAPE CLAUSE: IF THE BUILDINGS ARE STRUCK BY "AN ACT OF TERRORISM," THE NEW OWNERS' OBLIGATIONS UNDER THE LEASE ARE VOID”
http://www.911review.com/attack/wtc/index.html

In caso di atto (…considerato) terroristico, le obbligazioni dei nuovi gestori sotto leasing sarebbero state nulle.
Quindi se a Silverstein fosse convenuto economicamente, sarebbe rimasto nell’affare, altrimenti…
…ad oggi, il vecchio Larry, risulta ancora partecipare alla ricostruzione del nuovo WTC con Porth Authority, ergo, l’affare, per lo meno, è risultato conveniente, in virtù del fatto che le torri fossero crollate.
Deduco, fino a questo punto, che le perdite finanziarie non siano state così eclatanti come viene fatto intendere erroneamente da “John”.

Secondo shot:

- La gara d’appalto non venne vinta da Silverstein, ma da Vornado con un’offerta più alta di 50 milioni di dollari, in seguito venne scartata per scarse garanzie dimostrate… Silverstein venne ripescato come secondo migliore offerente.
Wendy Silverstein era vice presidente esecutivo di Vornado…

http://www.zoominfo.com/Search/PersonDetail.aspx?PersonID=982393750

Nessuna insinuazione sull’integrità morale, ovviamente, della persona, ma questa informazione dovrebbe per lo meno suggerire almeno un sospetto in seno ad un pilotaggio di un’asta, cosa già vista spesso ampiamente anche in Italia…

Ma il sospetto nasce anche dal fatto che un’asta abbia bisogno di almeno due contendenti per essere eseguita…
E di solito, quando un affare è buono ad un’asta si presentano in parecchi, non in due gatti!
…ma per il WTC si presentarono soltanto in due, uno è Silverstein e l’altro è una società di cui un’alta carica viene rappresentata da una persona evidentemente parente di Silverstein.

- Silverstein non pagò 3,2 miliardi di dollari per quel contratto:

“His 99-year lease, for which Silverstein put up only $14 million of his own money, closed on July 24.”
Il contratto di leasing, per il quale Silverstein versò di tasca propria 14 milioni di dollari, venne chiuso il 24 luglio (2001).
http://www.law.com/jsp/article.jsp?id=1030343783307

Soldi che poi si andò a riprendere, allorché le torri crollarono…

http://query.nytimes.com/gst/fullpage.html?res=9802EFD6123BF931A15752C1A9659C8B63

…rimanendo nell’affare WTC, nonostante non fosse il proprietario!
Pur non comprendendone il motivo, il beneficiario delle polizze, da contratto di leasing, era stato preteso, come clausola, fosse proprio il contraente del complesso immobiliare… e non il proprietario dell’immobile distrutto!

- La cifra da doversi pagare è, nell’arco di 99 anni, pari a 3,2 miliardi di dollari. La riscossione del risarcimento da parte Silverstein, a seguito dei ricorsi, sosterrà, in parte lo stesso, per farlo rimanere nell’affare, nell’obbligazione di pagamento contratta con Porth Authority, equivalente a 115 milioni di dollari annui… il conteggio di John appare inevitabilmente fallace. Sono passati quasi 7 anni, quindi con una semplice moltiplicazione si ottiene l’esborso effettuato pari a

115 x 7 = 805 milioni di dollari…

Soldi questi da non imputare in conto-perdita, ma da attribuire a parte dell'esborso iniziale dell'investimento, sostenuto parzialmente dalle assicurazioni e in parte dall'emissione dei "Liberty Bond", titoli governativi a interessi irrisori...

Se le torri fossero state in piedi a quest’ora Silverstein avrebbe dovuto sborsare oltre un miliardo di dollari… a nel caso specifico, come vedremo tra poco, per non guadagnarci nulla, ma rimetterci ulteriormente!

Questi, sono i soldi che si sarebbero dovuti imputare in conto-perdita.

- “John”, sapendo che gli incassi degli affitti pagati dagli inquilini sono milionari, probabilmente immagina che quello sia stato lo scopo di Silverstein: incassare “tutti quei soldi”. Forse però “John” non sapeva che le torri portassero un deficit nelle casse di Port Authority di 10-15 milioni di dollari annuali. Ciò vuol dire che, nonostante le rendite delle torri ammontassero a 200 milioni di dollari annui, i costi superavano i ricavi… Sorge, dunque, spontanea una domanda: com’è possibile che uno speculatore, accorto come Silverstein, facesse un’operazione immobiliare simile, sapendo che a questo deficit già presente, si dovesse aggiungere per di più la riguardosa cifra di 115 milioni di dollari per l’affitto? Senza contare che in preventivo ci sarebbero stati ulteriori 200 milioni di dollari da investire in ammodernamenti e risistemazioni straordinarie…

“The trade center started life as a giant money loser, running annual deficits of $10 million to $15 million.”
http://query.nytimes.com/gst/fullpage.html?res=9F02E2DD1F3FF93BA3575AC0A9649C8B63&sec=&spon=&pagewanted=13


- Un’altra affermazione riportante altre nozioni indicante “terroristi arabi” viene aggiunta da “John”, sviando l’attenzione del lettore dall’argomento vero e proprio…

- Il contratto di Leasing, nella sua attuazione, prevedeva un pagamento dell’affitto da parte di Silverstein di 115 milioni annui. Pagamento che, realmente, venne effettuato quando si concordò la cifra per il risarcimento di 4,55 miliardi di dollari con le assicurazioni che iniziarono a versare denaro. Il contratto invece, procede, il pagamento del canone annuo anche, ma chi versa i soldi non è Silverstein bensì le assicurazioni paganti il risarcimento…

“Around $400 million of the insurance money fund has been paid by Silverstein Properties to the Port Authority to meet Silverstein's lease payments.” http://www.realestatejournal.com/regionalnews/20050505-frangos.html

- Se “John” spiegasse come Silverstein perse 30 miliardi di dollari, sarebbe estremamente interessante…! Se inoltre facesse un confronto tra le perdite finanziarie conseguenti da una continuazione di un contratto simile a torri integre, e come poi si sono svolti i fatti in seguito, se fosse in buona fede, ritratterebbe e correggerebbe l’errore.

- Silverstein poteva contare non solo sui risarcimenti delle assicurazioni ma anche sull’emissione di “Liberty Bond”, titoli governativi a tassi irrisori, di cui, per esempio, per WTC7, ha già ampiamente beneficiato, stralciando il vecchio mutuo esistente di 400 milioni insistente sull’immobile…

Terzo shot:

- “A una lettura superficiale, può quindi sembrare che Silverstein ci abbia guadagnato dagli attacchi visto che incassò più di quanto aveva speso.”
…e invece?

- “In realtà non fu così, non solo perché dovette rinunciare a decine di miliardi di dollari di ricavi degli affitti, ma anche perché le clausole del contratto lo obbligavano a ricostruire le Twin Towers a proprie spese.”

Di solito, in un piano economico, si bilanciano sia eventuali guadagni persi… sia le perdite! ...e si confrontano le differenti due operazioni immobiliari per poter dire che in una si perda di più rispetto all'altra.

le operazioni immobiliari a confronto qui sono due, e completamente diverse una dall'altra:

- 1a WTC integro

- 2a WTC da edificare


Silverstein, a WTC integro, dovette rinunciare anche al deficit!!! Se non alle straordinarie spese di manutenzione difficilmente ammortizzabili con quel “sistema”… se non allo smantellamento complessivo e ricostruzione, come richiesto dall’EPA: operazione che sarebbe costata a Silverstein e Port Authority intorno ai 20 miliardi di dollari…

"The owners were fully aware of the problem and had been given the ultimatum that they could not 'implode' the buildings. They received the report stating that: Decommissioning was required by the EPA by no later than 2007, at a projected cost of $20.B"
(Dall’affidavit di Tom Scott Gordon)

http://www.redlineav.com/tsg.deposition.1.html

- L’errore ingenuo, se così si può dire, commesso da “John”, riassumente la totale sbagliata interpretazione nel riconoscere un obbligo di ricostruzione del WTC, anziché un diritto vantato da Silverstein, restituisce al lettore l’evidenza per cui i “debunker” ostentino teorie indicanti un bagno di sangue finanziario senza precedenti. Forzando l’intendimento di un evento casuale ed inaspettato, offerente al pubblico il presentimento che Silverstein ci abbia perso, i “debunker” interpretano che l’affarista non avrebbe potuto speculare anticipatamente sugli eventi interessanti il WTC…

In realtà si tratta di un diritto di ricostruzione concernente agevolazioni e migliorie sia in fase di futura edificazione che urbanistiche sul terreno, oggi comunemente conosciuto, come “ground zero”:

http://bugietotali.blogspot.com/2007/11/silverstein-ma-quale-obbligo.html
(…scrissi questo post considerando che un “debunker” sostenesse che, la ricostruzione del WTC, fosse un obbligo anziché un diritto di Silverstein… i link riscontrano nsostenibilità di tale argomentazione)

La scappatoia utilizzata furbescamente dai “debunker” nella negazione del diritto di ricostruzione riconduce ad un’affermazione risultante un contro-senso risibile:

“Silverstein aveva l’obbligo di ricostruire e il diritto di farlo”

…è un altro paradosso di “John”?!

- Inoltre, cosa che John molto probabilmente ignora, Silverstein è in joint-venture nella riedificazione del WTC con Port Authority…

- “Ma non finisce qui: tutt'altro che rassegnate, le assicurazioni fecero ricorso in appello.”

Meno male! …anche sostenendo che le assicurazioni vinsero in un primo momento l’appello, guadagnando il singolo evento, successivamente il giudizio venne cambiato di nuovo, fino ad attribuire a Silverstein il secondo evento… per complessivi ulteriori 1,1 miliardi di dollari in più.

http://www.nypost.com/seven/11012006/news/regionalnews/wtc_build_insurers_win_700m_battle_regionalnews_.htm (…questo link è lo stesso riportato, da un utente tra i commenti del famigerato post del fake-blog “undicisettembre”! …dunque, un errore mai corretto!!!)

La conclusione di John non necessita di essere ulteriormente commentata dato che è una sommatoria degli errori commessi.


Non so quanto sia chiaro dai pochi dati suggeriti erroneamente da “John” sopra, ma senza richiamare ulteriori informazioni, comunque esistenti e raccolte in altri miei due post su “bugie totali”, è evidente che l’affare è stato in funzione del crollo delle torri…

Se le torri ad oggi fossero state in piedi, alle condizioni conosciute, il bagno di sangue di Silverstein, sarebbe stato inevitabile…

La convenienza della bontà attuale dell’affare WTC, è riconducibile al fatto che, indipendentemente dalle garanzie bancarie a disposizione necessarie, chiunque potrebbe permettersi, alle condizioni conosciute, la nuova edificazione del complesso immobiliare a “ground zero”, grazie ai soldi delle ssicurazioni e all'emissione dei "Liberty Bond"…

I soldi spesi per l’edificazione provengono dalle assicurazioni e dall’emissione dei “Liberty Bond” del Governo degli Stati Uniti d’America.

Ad oggi risulta un’altra richiesta di denaro da parte di Silverstein:

http://edition.cnn.com/2008/US/03/27/wtc.suit/

…quella che segue è l’evidenza dell’affare indiscutibile accorso, in relazione a WTC7, allorché il WTC fosse crollato.

Silverstein ha ottenuto 475 (da 400 iniziali) milioni in Liberty Bonds, che ha negoziato con le banche per la ricostruzione di WTC7.
Silverstein, in WTC7 aveva un debito di circa 450 milioni lo ha negoziato intorno a 400, stralciando la GMAC, mutuante avente diritto, pagando interessi irrisori. Poi con l’indennizzo degli 861.000.000 di dollari dell’Industry-Risk ha edificato un progetto da 707.000.000 di dollari… I conti son presto fatti!

http://www.nycedc.com/Web/FinancingIncentives/Financing/LibertyBonds/ http://www.goodjobsny.org/rec_libertybond_breakdown.htm
http://www.insurancejournal.com/news/east/2002/06/07/15925.htm

Non c’è alcun modo per riscontrare un bagno di sangue finanziario da parte di Silverstein o una perdita economica subita in seguito al crollo dl WTC…
Soltanto mischiando opportunamente le carte, come han fatto i “debunker” italiani del fake-blog “undicisettembre”, si poteva dimostrare una falsità così incontenibile.
Credo che questa gente, che rifila sciocchezze al pubblico senza correggersi, dovrebbe cominciare a vergognarsi…


Fake-blog “perle complottiste”: “…conosco i miei polli!!!”

Generoso l’anonimo staff del fake-blog “perle complottiste”…
…ma adolecenzialmente maliziosetto!!!

“Pubblica i dati anagrafici completi del povero Stuart, e una serie di dati molto sensibili presi da qualche sito frequentato dal medesimo.”

AAAAAAAGHHH!

I “dati sensibili” a cui si può accedere liberamente dall’altro mio blog “bugie totali”, sono stati da me pubblicati quasi un anno fa e in due passaggi, attraverso un link dalla lista indicata sotto “siti correlati in italiano”, sono raggiungibili da chicchessia!
Nulla di privato quindi o che faccia sentire lesa la mia privacy…

Ne riscontro, tuttavia, da questa osservazione, che solo “gente” maliziosa potesse riconoscere questi come dati sensibili!
…”gente” maliziosa, come adolescenti!!

Comincio a capire diversi amari ulteriori risvolti di questo famigerato gruppo di “debunking” italiano…

Probabile, comunque, che anche “John” intendesse, oramai da tempo, che il mio compleanno coincidesse con il suo onomastico!!!

…potrebbe essere questa la sfiga tanto allusa attribuitami dal fake-blog “perle complottiste”?!!!

Ma la data riportata su quel profilo, potrebbe presentare ben più di una fortuita coincidenza.

Il 24/06/75 è il giorno di San Giovanni Battista!

Incredibile…!
Il Santo del mio giorno di nascita è in tutto e per tutto uguale al nome di “John”!
Potrebbe venire da chiedersi, allora, se “John” non sia “stuarthwyman”…!

…come fare a fidarsi, e soprattutto, ora, di chi ci si può fidare?
…lo dico comunque, in modo che non ci siano confusioni: “John”, non sono io!
“Stuarthwyman” non è “John”!
“John” non è, né “tont”, e nemmeno “SHM”, che invece corrispondono a me…!
Io non sono “John”!

…ma questa precisazione, potrebbe essere intesa come un tentativo di depistaggio...!

È anche vero, però, che il 24 giugno è una ricorrenza massonica celebrante il solstizio d’estate, momento in cui il sole è più alto nel cielo e comincia il suo semiciclo discendente nella volta celeste!

…ma lasciarsi influenzare dal fatto che il 24 giugno sia una festa massonica, il cui nome del Santo ricorrente di quel giorno, corrisponda, nel nome, a “John”, è fuorviante… come è fuorviante trovare analogie con la data di nascita indicata da “stuarthwyman”, che sono io!

Anche se nell’esoterismo Massonico, il Battista, è il testimone della Vera Luce...
Ossia la verità…
Ma questa verità a quale sarebbe coincidente, con quella costruita e “ufficiale” perseguita malamente da “John”?
Se così fosse, potrebbe ritenersi anche diabolica e riconducibile al satanismo, altra branca esoterica perseguita da alcune logge deviate…
…ma il Battista è riferito alla livella!

No, ‘a livella! ...più allegoricamente riconciliantesi a "John"!
…quella di Totò! …noto Maestro Venerabile del 30° della Loggia Fulgor Artis di Roma!
La livella rappresentante la via dell’iniziato…!
La strada…!

Chiaro?!

Tranquilli!

Il fatto che “John”, coincida con il nome del Santo ricorrente in quella data è una coincidenza…

...per nulla, architettata dal sottoscritto in anticipo!
Fidatevi!

Se lo “contro-debunko” ogni volta, non necessariamente significa che sia io “John”, ad aver lasciato degli errori dove avrei saputo di trovarli!
Anche se potrei esserlo, con il chiaro intento di creare un diversivo confusionario in seno all’informazione dell’11 settembre 2001, se avessi uno scopo differente da quello prefissatomi…
Niente di tutto questo!

Il mio intento non è alimentare confusione inutile, comunque creata da altri…!

Per il resto, le conseguenze cui ha portato la pubblicazione di un simile post, sul fake-blog “perle complottiste”, hanno procurato al sottoscritto il contatto con diversi utenti, e in due giorni, una decina di votanti al test (positivamente, s’intende!)…!
Detti utenti mi lamentano, però, la povertà che affligge l’oggetto dei post pubblicati su tale fake-blog!
L’autogoal dell’anonimo staff del fake-blog è evidente…!!!

Anche se alle porte se ne prospettava un altro!!

Ricorderei, che l’anonimo staff di ragazzi del fake-blog ancora non ha corretto, un errore madornale come quello di indicare un sito di facciata americano in luogo di quello del Museo di Bagdhad, ma tanto oramai è superfluo ribadirlo a loro …!

http://debunkerfakeblog.blogspot.com/search/label/la%20stangata

Il titolo di questo post, è dovuto al fatto che m’aspettavo un articolo in difesa di “John”, anzi mi chiedevo come mai non fosse stata fatta “luce” prima, sugli errori dell’ eletto del “debunking”, con cui d’ora in poi, mi concederò con più spirito di verifica di quanto non avessi fatto fino ad adesso.

La mia pazienza è stata premiata!

Il fake-blog “perle complittiste”, pubblica un nuovo post intitolato;

“Speciale Stuarthwyman”

Oh oh oh oh…!!!

Che poi non sarei altro che io! …o “John”???

Vediamo tutte le cose che mi avrebbero appuntato… lo faccio perché questi “signori”, come al loro solito, sono così scorretti da non mettere i link ai post avversi che intenderebbero smontare: “Chissò perché?!!!”

Il loro post è rintracciabile al seguente link:

http://complottismo.blogspot.com/2008/04/speciale-stuarthwyman.html

Su “Haarp” hanno replicato così al link del mio post citato sotto:

“Niente a che vedere? E come mai sulla home page del progetto HAARP c'è una bella immagine con tanto di aurora boreale?
Forse Stuarth pensa che quei giochi di colore nel cielo siano gli effetti speciali di una discoteca?
O forse pensa che quelli di HAARP abbiano messo l'immagine solo per riempire la pagina?”

Capisco! …le immagini!!! Anche su "Topolino" pubblicano delle belle storielle, piene di immagini, disegni e fumetti…!

Sul fake-blog “undicisettembre” c’è anche una foto di Cicciolina! Cosa dovrebbero pensare certi dementi, che Attivissimo fa concorrenza a Riccardo Schicchi?!!

No…! Perché sul fake-blog “undicisttembre” ci trovate scritte soltanto sciocchezze e Attivissimo non ha nessuna esperienza neanche nel campo del cinema!

Certo leggersi cosa scrive la Commissione Europea e quello che dice lo stesso sito di “HAARP”, del programma in questione, costa il fatto che Mazzucco abbia ragione e “stuarthwyman” abbia corretto con precisione le sciocchezze dell’anonimo staff del fake-blog “perle complottiste”…

Quindi si cercano link in rete, arrampicandosi sue vetri, per screditare Stuart, con argomentazioni idiote al limite dell'assurdo...

...si preferisce fare un salto su wikipedia, prendere un trafiletto che gira in tondo intorno alla spiegazione delle aurore boreali, per mascherare le idiozie pubblicate sul progetto "HAARP":

“Le aurore boreali, come spiega Wikipedia, sono causate "dall'interazione di particelle cariche (protoni ed elettroni) di origine solare (vento solare) con la ionosfera terrestre (atmosfera tra i 100-500 km)" il che è esattamente il campo di studio di HAARP.”

In virtù del fatto che, il suddetto staff anonimo ha già ribadito il suo scetticismo nei confronti di ciò che rappresenti l’Unione Europea:

http://debunkerfakeblog.blogspot.com/2008/03/fake-blog-perle-complottiste-cavolini.html

...quindi figuriamoci se potrebbero andare a vedere cosa si sia detto lì di "HAARP":

http://www.europarl.europa.eu/sides/getDoc.do?pubRef=-//EP//TEXT+REPORT+A4-1999-0005+0+DOC+XML+V0//IT

...di certo non ci troverebbero scritto che "HAARP" è un progetto di ricerca sulle aurore boreali"!

Ma tanto vale mostrare l’argomentazione del fake-blog “perle complottiste” per rendersi conto di che figura da sciocchi hanno fatto con questo atteggiamento evidentemente in malafede:

“Del resto, mica lo diciamo solo noi, lo ammettono perfino gli stessi complottisti!
Dal sito di Andromeda Edizioni (casa editrice piuttosto compiacente nei confronti delle teorie complottiste, come dimostrano i suoi titoli):...

(…lo shot è visibile sulla pagina di questi “signori”, segnalata sopra!)


E cosa si legge nello shot?!!!
Estratto: “Il progetto è stato presentato al pubblico come un progetto di ricerca sul fenomeno dell’aurora boreale, ma in realtà è una tecnologia militare in grado di modificare le condizioni del tempo atmosferico, la composizione chimica della ionosfera e di bloccare le comunicazioni globali.”

Premesso che questa è una recensione di un libro e rappresenta l’opinione dello scrivente, il dilemma non è tanto quanto ciò che scriva tale sito, ma quanto si legga sul post criticato al fake-blog “perle complottiste”!!!

Se il fake-blog “perle complottiste” infatti si fosse riferito a quel sito lo avrei smontato diversamente, invece le parole di quel post, sono state le seguenti e i loro riferimenti precisi:

“Ma al di là della coincidenza delle date, il progetto HAARP è solo un progetto di ricerca sulle aurore boreali, con tanto di sito internet.”
(estratto del fake-blog “perle complottiste”)

Sul link dove è scritto “sito internet”, non si rimanda al sito “andromeda edizioni”, ma direttamnte al sito di “HAARP”…

“Andromeda edizioni”, dal canto suo, non scrive una recensione sul libro basandosi su ciò che è scritto sul sito “Haarp”. Il sito “Andromeda edizioni” recensisce un libro avvalendosi di un’opinione, inizialmente imprecisa, ma esatta nella conclusione che la nega, spiegando cosa sia “HAARP”… Cosa questa che nulla ha di colegato al post che questi imbecilli avevano vaneggiato.

Il mio giudizio si basa su ciò che sta scritto sul link che il fake-blog “perle complottiste” ha segnalato!

Cioè il sito di “HAARP”!

...non corrispondente alla finalità del progetto da loro riportata sul fake-blog.

E il loro tentativo di attaccarsi ad una scusa impertinente come questa, per non ammettere l’errore commesso, è quanto mai, simbolo d’immaturità…!
Una segnalazione non corrispondente a quanto pubblicato è quindi scorretta!!!
Come evidenziato!

Il tentativo di mascherare l’equivoco si evince da quanto riportino in grassetto per continuare a sostenere un’interpretazione erronea di “HAARP”:

“Il progetto è stato presentato al pubblico come un progetto di ricerca sul fenomeno dell'aurora boreale..."

…ribadendo, a riprova della loro bramata ragione, quanto la stessa recensione invece negasse un attimo dopo!

Bisogna essere dei completi idioti per continuare a sostenere una posizione sbagliata come quella negata in una premessa di una recensione di un libro!

Ma questi sono i “debunker”, gente che non si fa scrupoli di sorta davanti al pubblico per sostenere sempre e comunque la scorrettezza come arma di difesa…

Di sicuro non si fa una grandissima figura attaccarsi a poche righe di una recensione negante, nella conclusione, ciò che erroneamente e cocciutamente si afferma!!

Recensione tra l’altro dove si legge: “Condizioni del tempo atmosferico”, invece di “condizioni atmosferiche del tempo”!!!

Eh si! …così si fa in fretta ad archiviare le “figuracce” di “stuarthwyman”… ma anche a fare incetta delle innumerevoli sciocchezze dei “debunker” italiani, che come al solito riportano a metà le informazioni che hanno sotto al naso…

Rimando al post dove è chiarito tutto:

http://debunkerfakeblog.blogspot.com/search/label/haarp

…e suggerisco quest’altro sito, caro a “John”, dove si evince che “HAARP” non sarebbe, erroneamente, “solo”, come asserito sul fake-blog “perle complottiste”, “un progetto di ricerca sulle aurore boreali”!!!

http://www.globalsecurity.org/intell/systems/haarp.htm

Sull’addestramento al simulatore di “Hanjour”, il fake-blog “perle complottiste”, fa orecchie da mercante!!

Infatti scrive:

“Quello è un elenco di fatti ed eventi OGGETTIVI, che c'entrano le testimonianze e le opinioni? Come riesci a illuderti immaginando "errori di interpretazione? Se c'è scritto che alle ore XY Hanjour ha noleggiato un aereo e se n'è andato in volo da solo, cosa vuoi interpretare?”

Se l’eletto “esperto” in “cose” aeronautiche, “John” scrive che “Hanjour” “completò 60 ore di simulatore di volo” e quelle ore si riferiscono, invece, ad altra cosa, sono eccessivamente buono io a chiamarlo errore d’interpretazione!!!

“Stuarthwyman” il misericordioso…!

”John”, l’impunito, scambia un corso di esposizione parlata di sistemi di pilotaggio di un Boeing 737-200, per un corso di 60 ore di simulatore di volo, volendo insinuare meschinamente, nell’immaginario del pubblico, quanto l’abilità di “Hanjour” fosse ineccepibile, per lo svolgimento della manovra d’approccio utilizzata per impattare il Pentagono…
Punto…!

Qui c’è il post, corredato da link, dimostranti gli ““errori d’interpretazione””:

http://debunkerfakeblog.blogspot.com/2008/04/fake-blog-undicisettembre-john-piove.html

…è grave che un “debunker”, sedicente esperto in “cose aeronautiche”, come vorrebbe dare a bere lui, faccia di questi “errori”…
D’interpretazione…!!!
Per voi no?!!!
La cosa peggiore, che non avevo commentato, per semplice umanità, nello precedente post, è che il tapino, per dare la sensazione di un adeguato addestramento dello pseudo-pilota, facesse una lista di tutte le ore effettuate da “Hanjour”, sembrando implicitamente commentare, tra sé e sé:

“Avete visto quante ore di simulatore di volo ha fatto Hanjour?”

In pieno delirio, il fake-blog, continua a scrivere:

“Uno che prende una licenza di pilota commerciale, vola per una ventina di volte da solo, completa un corso per il pilotaggio di aerei di linea, noleggia aerei... secondo voi sarà almeno capace di schiantarsi con un aereo, oppure no?”

Le domande retoriche, insultano l’intelligenza degli individui che vogliono approfondire, soprattutto, quando le informazioni in premessa sono sbagliate…

- Una licenza persa sei mesi dopo averla conseguita
- “Solo flight”, solo su aerei ad elica
- Nessun corso “di pilotaggio di arei di linea” completato, questa è l’ennesima menzogna dei “debunker” italiani…
- Il noleggio degli aerei gli venne rifiutato varie volte per incapacità e tutte le altre volte si trattava di aerei ad elica…

Poi non so se è una battuta di bassa lega, commentate voi:

“John si è limitato a riportare integralmente il contenuto del tabulato dell'FBI.”

…per me è una battuta ironica!

“John” si è attaccato a tutta la bottiglia di “JB” (…non è pubblicità!) dandogli fondo, per scrivere che Hanjour avesse fatto 60 ore al simulatore di volo!

…per di più in un ciclo che ne avrebbe dovute comprendere solo 34!

Ciò secondo quanto riferito dall’FBI… e dalla recensione seguita dagli atti in cui è evidenziato questo dato.

Si dovrebbe informare “John” prima di scrivere stupidaggini e far correggere gli errori ad altri…

documentazione:
http://www.vaed.uscourts.gov/notablecases/moussaoui/exhibits/prosecution/PX00021.pdf

Le ore di simulatore di volo non sono 60… 60 è riferito ad un corso in cui i piloti commerciali imparano a spiegare le funzionalità dei sistemi di volo!
Perché bisogna negare l’evidenza mascherando i propri errori per non ammettere di aver sbagliato?

La smetteranno di tirarsi "martellate sulle palle" i nostri eroici “debunker”?

Un altro errore contestatomi, non supportato da un link e contrastante altri siti aeronautici, è sul fatto che UA175, fosse una versione “ER” anziché, un modello base del Boeing 767, riportando a riprova uno shot dell'NTSB attestante tale dato.

I dormienti scrivono infatti:

“Secondo Stuart l'aereo non era in versione “ER” (Extended Range).”

Non è secondo Stuart che l’aereo non fosse una versione “ER”…
Questo è un estratto, dal mio post, dove 4 siti specifici riportano che non si trattasse di una versione “ER”…

E dove, guarda un po’, vengono identificate tutte le versioni con le diciture complete!

Di seguito i link in cui si parla espressamente di Boeing 767-222 e non di Boeing 767-222ER in relazione al volo UA175 schiantatosi sulla Torre Sud, alle 9:03, la mattina dell’11 settembre 2001:
http://www.airliners.net/search/photo.search?nr_of_rows=286&sort_order=year&first_this_page=0&page_limit=15&thumbnails=&&aircraftsearch=Boeing%20767-222


http://www.airfleets.net/ficheapp/plane-b767-21873.htm


http://aviation-safety.net/database/record.php?id=20010911-1

Per chi non l’avesse notato la stessa fonte citata dall’”esperto” (“John”), riporta:

BOEING 767-222
http://www.airdisaster.com/cgi-bin/view_details.cgi?date=09112001®=N612UA&airline=United+Airlines

Avevo raccolto il tutto qui:

http://debunkerfakeblog.blogspot.com/2008/02/fake-blog-aerei-militari-john-er-mejo.html

…la cosa stimola la verifica: sempre tenendo considerato che nella fonte citata dall’”esperto” “John”, sempre si parla di versione base e non di versione “ER”…

Il fake-blog “perle complottiste”, invece di far finta di niente, farebbe bene a chiedere a “John”, perché, tra le fonti dallo stesso riportate e il dato pubblicato sul fake-blog “crono911” ci sia questa palese differenza…

Una volta chiarito questo inconveniente potrebbe fare un lavoro di ricerca e chiedere ai siti:
airliners.net
airfleets.net
aviation-safety.net
…perché riportino un dato così contrastante con l’NTSB!
Tra queste, dimenticavo quasi, c’è anche la fonte di “John” l’esperto” in malafede: airdisaster.com !!!

Visto che già si trova a farlo potrebbe chiedere anche alla FAA (la Federation Aviation Administration), come mai riporti aver avuto in carico nel suo registro un Boeing 767-222 e non una versione “ER” per il volo UA 175…

http://registry.faa.gov/aircraftinquiry/NNumSQL.asp?NNumbertxt=612UA

Certo uno può dire a oltranza che ciò che dice l’NTSB sia inconfutabile, è certo però, che mentre l’NTSB riporta un fatto in relazione alle conseguenze di un incidente aereo nella loro completezza, l’organo amministrativo americano dell’aviazione, la FAA, dovrebbe conoscere con più precisione gli aerei che ha avuto in carico!!

Sullo shot riportato dal “fake-blog “perle complottiste”, indicante UA175, manca il link!

Come mai? Chi lo sa?! Cosa fa?!! Non si sa?!!!

Il link lo ho trovato, eccolo qua:

http://www.ntsb.gov/ntsb/GenPDF.asp?id=DCA01MA063&rpt=fa

…cosa non è indicato su questo link riportante il rapporto dei fatti dell’icidente di UA175?
Una cosa determinante: la data…
Non è riportata la data di stesura del rapporto cartaceo mostrato!
Verifichiamo se l’NTSB abbia un rapporto più dettagliato risalente ad una data attendibile!

“Quot erat demostrandum”, 21 dicembre 2001:

http://www.ntsb.gov/info/ATC%20_Report_UA175.pdf

Il fake-blog “perle complottiste”, si è affidato a dati vecchi e obsoleti, suscettibili di errori, poichè risalenti a tre mesi dopo gli attentati, per confutare altri dati riportati da una moltidune di siti e contraddicenti la stessa FAA…

…se tra le fonti utilizzate per cercare di raggirare il pubblico, i dormienti del fake-blog "perle complottiste", riportano wikipedia,vediamo cosa dice questa, visto che per loro è attendibile:

http://en.wikipedia.org/wiki/Boeing_767

Guardate voi stessi, io non ho parole!!!

Certo con tutti questi dati sballati pubblicati tra i post, comincia a fare seria concorrenza al fake-blog “undicisettembre”!!!

Di seguito altri due siti che riportano una versione base del Boeing 767 e non la versione “ER”:
…airframe.org:

http://www.airframes.org/reg/n612ua

…jetphotos.net:

http://www.jetphotos.net/viewphoto.php?id=5703143

…qui c’è anche una bella foto con cui i dormienti del fake-blog, possono mettersi a verificare le differenze con una versione “ER”…
Ma qui sovviene il dubbio: sapranno giocare alla verifica delle differenze tra due figure?

…da notare che tutti questi siti, non fanno come fa “John”, lo pseudo-esperto, in cose aeronautiche, che una volta scrive, Boeing 767, un’altra Boeing 767-222, e un’altra ancora Boeing 767 “ER”, per indicare lo stesso aereo, come pensa erroneamente il fake-blog di ignoranti “perle complottiste”…

La differenza evidente è rappresentata dal volo AA-11, matricola N334AA, modello Boeing 767-223 “ER”:

http://www.airliners.net/search/photo.search?regsearch=N334AA

…e sul sito segnalato da “John”:

http://www.airdisaster.com/cgi-bin/view_details.cgi?date=09112001®=N334AA&airline=American+Airlines

Controllate anche gli altri siti! ...sarete sorpresi!

…le chiacchiere del fake-blog “perle complottiste”, come al solito, stanno a zero!

Certo sapendo che un sito americano di un progetto di facciata campeggi ancora in bella vista ad indicare il Museo di Bagdhad sul loro fake-blog, non stupirebbe sapere che certe correzioni non verranno mai effettuate…

“…resta il fatto che Stuart ha rimediato un'altra figura da imbecille.”

...indubbiamente da una certa soddisfazione fare un simile apprezzamento!

Peccato, però che la figura da imbecilli qui la fanno, ancora una volta, i “debunker” italiani!

In una fonte dove si distinguono le differenti versioni di un velivolo, non è corretto trovare scappatoie scrivendo che una volta si riportano le versioni e un’altra volta no, portando come dimostrazione un “modus operandi” fallace, e incompetente, come quello di “John”…
Anche se qui a trovare simili scappatoie, sono sempre i “debunker” italiani, pertanto l’imbecillità galoppa!!!

Quattro siti specifici parlano di versione base, l’NTSB parla di versione “ER”: si deve essere sciocchi come i “debunker” del fake-blog “perle complottiste”, per imbarcarsi in un contraddittorio dove per aver ragione si porti una fonte soltanto in luogo di quattro che ammettono l’esatto contrario…!!!

Ma tanto vale, questa è l’ennesima esposizione dell’idiozia che affligge simili decerebrati!!!
Ma controllare e verificare sempre, no eh…?

Poiché però la demenza di tali individui, per essere repressa, ha bisogno di essere schiacciata, come si fa con gli scarafaggi, perchè potrebbero sempre attaccarsi all’NTSB per dire che UA175 fosse una versione “ER” del 767, di seguito la dimostrazione evidente che l’NTSB si sia sbagliato:

"The 767-200ER extended-range variant was first delivered to El Al in 1984."

Il primo 767-200ER variante extended-range venne consegnato alla El Al nel 1984

http://en.wikipedia.org/wiki/Boeing_767-222

Tale informazione è confermata da janes.com:

“767-200ER: Extended-range version; announced January 1983; first flight 6 March 1984;”

767-200ER: versione extended-range; annunciata nel gennaio 1983; primo volo 6 marzo 1984...

http://www.janes.com/aerospace/civil/news/jawa/boeing_767.shtml

La stessa Boeing conferma wikipedia:

“The first 767-200ER (Extended Range) airplane was delivered to El Al Israel Airlines in March 1984.”

Il primo aereo 767-200ER (extended tange) venne consegnato alla El Al Israel Airlines nel marzo 1984

http://www.boeing.com/news/feature/sevenseries/767.html

Quando è stato fatto il primo volo del nostro N612UA, ossia UA175, l’aereo che impattò la torre sud?

Controllate!

http://www.airfleets.net/ficheapp/plane-b767-21873.htm

…primo volo N612UA: 27/01/1983

Ergo: il 767-222, del volo UA175, come potrebbe mai essere stato una versione “ER”, se le versioni “ER” sono state consegnate più di un anno dopo che entrò in servizio?!!!

Mistero della fede del “debunking” italiano…!

Sicuro che “John” “ER mejo”, s’inventerà una risposta ad hoc anche stavolta, mandando avanti il fake-blog “perle complottiste”, che si prenderà un sonoro ceffone virtuale!!!

Eh eh eh eh eh eh…!

…il titolo della seconda parte di questo post spiega tutto!

Coincidenza delle coincidenze mentre il “leale” siredward si dava da fare a “pressarmi“ (da lui stesso ammesso pubblicamente sul fake-blog “crono911”!), probabilmente per farmi perdere tempo a star dietro alle sue sciocchezze e far pubblicare per l’ennesima volta idiozie immani sul fake-blog “perle complottiste”, io scrivevo il post che smontava “John”, l’insulso “debunker” per eccellenza…

Una chicca dell’argomento riguardante Silverstein è regalata anche dal fake-blog “perle complottiste” che riporta questa frase dal “Wall Street Journal”, in difesa appunto di “John”:

“The Port Authority has repeatedly said it must "honor" the lease with Mr. Silverstein. But what does that mean if Mr. Silverstein cannot "honor" his end? Since he lacks the financing to build, he lacks the wherewithal to complete his side of the contract.”

"L'Autorità Portuale ha più volte precisato che ha l'obbligo di onorare il contratto di affitto con Silverstein. Ma questo cosa comporta, nel caso in cui Silverstein non possa onorare la propria parte del contratto? Nel momento in cui non potesse finanziare la ricostruzione, non gli sarà possibile assolvere ai propri impegni contrattuali".

La traduzione è quella del fake-blog “perle complottiste”, che tengo, bonariamente, per corretta…

L’articolo è del 2004, ancora Silverstein doveva guadagnare il secondo evento… cioè gli altri 1,1 miliardi di dollari…

I dormienti del fake-blog “perle complottiste” ignorano che cosa significhi cosa c’è scritto su quel trafiletto che hanno riportato, anche se tradotto in italiano.

Un clamoroso pugno sui denti si abbate sulle faccine di questi incompetenti: manca la continuazione del periodo dell’articolo della testata e hanno male interpretato anche loro, come "John", ciò che si legge!

Nel trafiletto riportato si parla di un obbligo da parte di Port Authority, non di Silverstein, dove si esorta la joint-venture con lo speculatore per permettergli di finanziare la ricostruzione del WTC e - si consiglia la cessione a terzi di parte dei diritti - (nello spezzone sotto non riportato)…

Ma per un fake-blog, scritto e interpretato da idioti, come “perle complottiste”, è probabile che Silverstein e Port Authority siano la stessa cosa!

Lo riporto per correttezza nei confronti del pubblico:

“One obvious option is for the Port Authority to renegotiate its contract with Mr. Silverstein, letting him build the Freedom Tower, but opening up the rest of the site to bids from other developers.”

Un’opzione ovvia è per Port Authority rinegoziare il suo contratto con Mr. Silverstein, lasciando lui ricostruire la Freedom Tower, ma mettendo sul mercato il resto del sito alle offerte degli altri sviluppatori…

http://www.opinionjournal.com/la/?id=110005042

…le cose poi si sono evolute e Silverstein ha avuto accesso all’emissione dei “Liberty Bond”…
Cosa di cui dubito fortemente, il fake-blog sappia minimamente che cosa siano…

Come al solito, s’intravedono nel fake-blog “perle complottiste”:

- articoli vecchi… vedi poco sopra
- notizie a metà… vedi poco sopra
- nozioni non comprese ma interpretate a seconda della bisogna… d’immobiliare è evidente che non ci capiscano una beneamata mazza, anche se “John” li batte!
- scorrettezza… non si riportano i link alla tesi avversa
- malafede evidente… dare l'impressione di puntualizzare per coprire i propri errori (…è emblematico che “John” confonda 60 ore di un corso per imparare la spiegazione degli strumenti di volo, con 60 ore al simulatore di volo!!! …ciò la dice tutta sulla pseudo-credibilità del “debunking”)
- discredito di basso livello… con le mancanze sopra che razza di contraddittorio si può fare senza argomenti?
- ingenuità nell’esposizione di uno smontaggio di una tesi avversa… affermare che uno ribadisca un qualcosa apportando fonti e contrastarlo con una unica fonte è ingenuo e malsano
- ignoranza generale… “HAARP” secondo i “debunker” italiani, è l’evidenza dell’ignoranza che striscia…
- frasette stupide per dare la sensazione di dare un’opinione ironicamente intelligente…
- fraintendimenti volontari… questa è spassosa! …in un post il fake-blog “perle complottiste” vaneggiava che io contraddicessi l’utente “Wells” poichè affermarono che il termine “preavviso” fosse identico nel significato “primordio”, ma entrambi lo negavamo!!!

Bè! Sapendo che questi zuzzurelloni: guardano le immagini, colgono significati assoluti (…auroral, da “HAARP”) da termini che spieghino argomenti a loro sconosciuti, e notano che poiché due termini inizino con una sillaba simile “pre-“/”pri-“ dunque hanno lo stesso significato, è presto circoscritta la loro evidente disinformazione malsana e confusionaria in merito ai fatti realmente avvenuti!

- non riconoscimento dei propri errori… il fatto lampante ne è il depredato Museo di Bagdhad, scambiato per un sito di facciata americano!!!

Anche se è da notare con quale convincimento partono in quarta con questo post, proprio “speciale”.

Ne riporto alcuni estratti così sorridete un po’ anche voi, và!

“ Di fronte all'incredibile marea di scempiaggini che Stuarth sforna in continuazione, sui suoi blog, sul forum di Luogocomune (dove scrive con il nick SHM) e altrove, abbiamo ritenuto che non valesse la pena di infierire più di tanto.”

Questà è la rappresentazione dell’illusione in cui si sfocia perseguendo lo pseudo-scetticismo caro ai “debunker”…

“il poveretto non attraversa un periodo felice: nonostante si sforzi in tutti i modi di attaccare noi e i nostri amici, non solo continua a collezionare risultati disastrosi, ma i suoi stessi colleghi complottisti lo accusano di essere un doppiogiochista.”

…e chi ha detto che non lo sia? Se tanto mi da tanto anche questa è un’altra frottola dei “debs”!!! Oggi ne ho collezionati parecchi di "risultati disastrosi": a cominciare da “john”…

“Sembra quasi che pensino: "Non è possibile che questo tipo sia così idiota. Di sicuro è in combutta con i debunker per screditarci!"”

Questa è il culmine dello pseudo-scetticismo, poi con le argomentazioni comincia la lenta disfatta con argomentazioni da idioti e prese di posizioni assurde tipo:

“”HAARP” è un progetto di ricerca sulle aurore boreali”

La fonte? Una recensione di un libro da parte di un opinionista anonimo che forse non ha nenanche letto quel libro, ma nonostante ciò, nega che sia proprio un “progetto di ricerca sulle aurore boreali”!!!

Notate come quando una fonte che dovrebbe confermare una loro affermazione, diventi sinonimo di perfezione:

“Infatti è l'NTSB, ossia la massima autorità americana in fatto di incidenti aerei…”

L’NTSB è incaricata di indagare sui disastri aerei ma anche su quelli marittimi, autostradali, ferroviari e di condotte per il trasporto di petroli: il campo d’azione è vario come si riscontra. E’ quindi limitatitivo e ingannevole asserire che l’NTSB sia soltanto un'"autorità in fatto di incidenti aerei”. Non si occupa solo di quello.

FAA e Boeing invece si occupano una del registro degli aeromobili e l’altra della produzione...
In definitiva, se la prima versione “ER”, ha volato nel marzo 1984 e l’N612UA ha effettuato il primo volo nel gennaio 1983, non può per forza essere una versione “ER”.


S.D.Q.”D”. (licenza poetica derivante da S.P.Q.R.: “Sono Pazzi Questi Romani”!!)
Sono Deficienti Questi “Debunker”
…questi individui comprendano proprio da somari!

St'idioti, prendendo spezzoni qua e là dal mio blog per dargli un senso di comodo e per cercare di screditarlo scrivono:

“Si parla di 11 settembre e di bufale... e questo personaggio reclama che i debunker non facciano "apprezzamenti" nei confronti del gentil sesso?
Cioè, se abbiamo capito bene, quelli di Undicisettembre, tra una spiegazione sui collassi delle Twin Towers e un'analisi dei tracciati radar, dovrebbero inserire qualcosa come: "A proposito, avete visto che minigonna da schianto avevano le veline di Striscia La Notizia ieri"?”

Privata la frase dal contesto in cui l’avevo inserita, il senso cambia, invece leggendo l’articolo s’intende quale spirito abbia avuto la mia battuta!!

http://debunkerfakeblog.blogspot.com/2008/03/fake-blog-undicisettembre-john-di.html

Ancora rido, se penso a quale altro post era collegata tale ironia:

http://debunkerfakeblog.blogspot.com/2008/02/fake-blogger-paolo-attivissimo.html

Paolo Attivissimo riporta la foto di Cicciolina sul suo fake-blog, con il chiaro intento di denigrare lei e i sostenitori delle “teorie alternative”, mettendoli sarcasticamente in relazione…

…i più intelligenti avranno capito, che sul fake-blog “perle complottiste”, ho scritto quasi per ultimo su Silverstein per un altro tentativo di depistaggio!! …e che probabilmente io solo avrei potuto saperlo!

Ma se non fossi io “John”, potrebbe esserci sempre una “talpa”, tra i “debs” che me lo avesse segnalato in anticipo…!

Un’ ennesima conferma della scorrettezza di cui si avvalgono i “debunker” italiani è questo video che aiuta a capire quanto questa gente sia abituata alla malafede:

VIOLAZIONE COPYRIGHT


Quindi abbiamo a che fare con uno sbirro?!!!
Adesso si spiega tutta quell’ignoranza: probabilmente ha la terza elementare e poi ha abbandonato la scuola, poveretto!!!

…come Hanjour, volatilizzatosi dalla scuola di volo “like a fog”!

…ci tengo a ricordare che siamo noi a pagare le tasse per sostenere quest'individuo senza palle, che si nasconde dietro un fake-blog anonimo, per rispondere indirettamente agli errori che gli si fanno notare.

Complimenti “John”!!!
Veramente complimenti!!!
Sei un grande!!!


Raccolgo uno degli scambi di messaggi con un utente conosciuto in questi giorni in relazione alla sua lettura di alcuni post pubblicati sul fake-blog “perle complottiste”:

“…dietro uno schermo sono tutti bravi a fare i furbi!
Ma nella realtà...”

Certo, i più si staranno cominciando a chiedere quale senso abbia il mantenimento di fake-blog come “undicisettembre”, “crono 911”, “perle complottiste”(…minore dei mali) ecc. se non quello di discreditare sistematicamente le persone che sostengono le c.d. “teorie alternative”…

È indubbio che di fatto il loro atteggiamento è evidentemente scorretto sotto molti punti di vista.

Questo commento da parte dell’utente “Saw”:

"C'è chi non apprezza il dono della vita. Ci sono persone con un cancro a 20 anni che non possono fare la vita che vogliono e ci sono “debunker” di 20 anni che pur potendo fare una vita stupenda la sprecano a sfottere gli altri.”
(le virgolette ce le ho messe io)

Probabile che comunque i “debunker” italiani saranno soddisfatti di questo stato di cose e non si preoccuperanno di correggersi nell’immediato futuro…


P.S.
Il link al profilo dove si evincerebbero i miei c.d. “dati sensibili” non è stato riportato per il semplice fatto che la mia ragazza di tanto in tanto va sul mio blog e potrebbe veramente farmi domande c.d. scomode!
Non se la prenderanno, i lettori, se ho allungato un po’ il post per cacciare più in fondo possibile il chiarimento…!
Ma era necessario, la mia ragazza è molto gelosa!!!

Stuarthwyman
DEBUNKER


Cosi è… se vi pare!

8 commenti:

Anonimo debunker ha detto...

Eccezionale il post.
Anche se altre volte leggendo il tuo blog mi incaxxo stavolta è stato esilarante, soprattutto quando tu dici di essere John...
Ciao

stuarthwyman ha detto...

Bastava che ti firmassi anonimo!

Il resto l'avrei capito da me!

Infatti solo un "debunker" avrebbe concluso, distorcendo così, da queste parole da me scritte:

…lo dico comunque, in modo che non ci siano confusioni: “John”, non sono io!
“Stuarthwyman” non è “John”!
“John” non è, né “tont”, e nemmeno “SHM”, che invece corrispondono a me…!
Io non sono “John”!

Eheheheh!

anonimo debinker ha detto...

L'avevo letto. Stavo scherzando.
Comunque secondo me sei davvero John. Troppe coincidenze...

Double Markez ha detto...

Questa volta mi hai impressionato veramente!
Madonna quanti dati hai trovato!
COMPLIMENTONI!

Anonimo ha detto...

Dai tont, ammettilo... ormai ti hanno scoperto, la tua vita da "debunker italiano" ormai e' stata svelata, inutile che neghi, e poi ho la conferma di Straker... falla finita e cala le carte, chi ti paga?

stuarthwyman ha detto...

Ciao Double!
...per la speculazione quelli erano una minima parte dei dati utili a far comprendere la malafede evidente dei "debunker" italiani, ma anche che con pochi dati corretti è evidente che Silverstein non ci abbia perso come vorrebbero fare intendere!

Anonimo:
...il contratto non l'ho ancora sottoscritto!
...tempo al tempo!

dipassaggio ha detto...

Gli articoli li scrivi da solo o hai qualche collaboratore?

Comunque, leggendo perle complottiste ho saputo che shm, con cui avevo avuto uno scambio di battute su luogocomune in una discussione, altro non era che stuarthwyman, cioè te, che hai questo blog. Ti hanno fatto pubblicità, in un certo senso.. pubblicità non certo positiva, però intanto..

Mi incuriosisce il blog e la tua testardaggine; la tua sembra una vera e propria presa di posizione contro i debunkers, con i quali io invece ho una certa affinità di vedute.
Quando posterai qualcosa di più breve riuscirò a leggerti per intero.
Alla ricerca di qualche perla, ovviamente. ;-)

stuarthwyman ha detto...

Scrivo da solo...

Parlatene bene, parlatene male, purchè se ne parli...

Le prese di posizione non servono a nulla!

Io non prendo posizioni nei confronti dei "debunker", ma leggo anche i loro fake...-blog...

E mi sembra che la vera presa di posizione nei confronti dell'11 settembre l'abbiano loro, molto netta e attraverso un'interpretazione scorretta di quei fatti!

Talvolta ho fatto loro anche i complimenti, nel caso di Henry62 e della sua conferma per aver indovinato il significato di "UPS"...
"...un'intuizione geniale!" la definii...

Pensa che sul fake-blog "perle complottiste" si son fatti gli auguri citandomi...

"...pahrdon" mi hanno criticato....!

Peccato che la "h", la inserii in onore di un amico che ha la erre moscia ...! E che mentre scrivevo il post, questo amico, mi chiedeva consiglio su una cosa!!!
Non hanno colto nemmeno il punto esclamativo!!!!

Comunque, gli farò dei brevi auguri anche io!!

Ciao