martedì 25 marzo 2008

Fake-blog "perle complottiste": "Il ritorno di "haarp", progetto di ricerca sulle aurore boreali...!!!"

Abbiamo già visto le scarse attitudini culturali, senza voler chiamare in causa l’ingannevolezza solita di cui sono capaci i “debunker” italiani, del fake-blog “perle complottiste”…
L’anonimo staff di siffatto fake-blog, tempo fa, è stato capace di far passare un progetto di facciata americano per il Museo Nazionale di Bagdhad. Con questo sistema avrebbe voluto far intendere che poiché in home-page del sito travisato vi si trovano carte da gioco americane, ciò avrebbe significato quanto la responsabilità stessa degli americani fosse stata travisata da Mazzucco, del sito “luogo comune”…

Sebbene l’articolo in questione oggi, sia datato, siamo alle solite…

Obiettivo: sempre Mazzucco di http://www.luogocomune.net/
Disinformazione correlata: H.A.A.R.P.
Discredito utilizzato: malsana ironia, toni insultuosi (…paranoia) e false informazioni al pubblico…


Tali false informazioni, nel fake-blog, suonano, come da shot pubblicato, così:


“Ma al di là della coincidenza delle date, il progetto HAARP è solo un progetto di ricerca sulle aurore boreali, con tanto di sito internet.”


Certamente il link riporta alla home page dello stesso programma “Haarp”, ma è altrettanto chiaro che chi si soffermi a leggere un fake-blog come “perle complottiste” accontentandosi, non analizzi ciò che in esso vi si trovi scritto, ritenendo erroneamente sufficiente la scarna e ingannevole spiegazione inerente…

Leggendo brevemente tra le FAQ del sito di “Haarp” si evince subito che tale programma non è uno studio sulle aurore boreali…!
Probabilmente lo staff anonimo del fake-blog “perle complottiste” si è basato ancora una volta sul nome per esteso del progetto:

“high frequency active auroral research program”

I soliti zuzzurelloni dormienti hanno preso una delle parole concettualmente traducibili in maniera elementare dall’inglese all’italiano attribuendogliene poi la spiegazione al programma militare…

Ma le parole della sigla, che sono sei, non hanno nemmeno lontanamente il significato che il fake-blog “perle complottiste” vorrebbe fare intendere fraudolentemente al pubblico a tutti i costi…


Nel primo post di “fakeblogdebunker”, avevo ripreso il post del fake-blog “perle complottiste”:

http://debunkerfakeblog.blogspot.com/2007/09/sbrigative-superficiali-valutazioni-dal.html

…ma non gli avevo dato la giusta attenzione!


Dunque se “Haarp”, per gli scorretti disinformatori del fake-blog “perle complottiste”, è un progetto di ricerca sulle aurore boreali, leggiamo sul sito di “Haarp” cosa dice di essere in realtà:

“The goal of this program is to further advance our knowledge of the physical and electrical properties of the Earth's ionosphere which can affect our military and civilian communication and navigation systems.”

…l'obiettivo è conoscere come le proprietà fisiche ed elettriche della ionosfera terrestre possono influenzare i sistemi di navigazione/comunicazione civile/militare!

Niente a che vedere con lo studio delle aurore boreali!!!!

"An Alaskan site was required since Alaska is the only state that is in the auroral region. In fact, the site chosen for HAARP is ideal on two accounts:
The Alaskan ionosphere over HAARP can be characterized as mid-latitude, auroral or polar depending on how active the sun is at any given time and day. This gives a very wide variety of ionospheric conditions to study.
The HAARP research facility consists of two major subsystems: (1) the HF transmitter, and (2) the other scientific, observational instruments that have been designed and built and which are also being installed at the site. The two subsystems are equal in research importance. The scientific observation instruments require a quiet electromagnetic location. Such quiet locations are only found away from cities and built up areas. This is one reason, for example, that optical telescopes are built on remote mountaintops: to avoid the optical "noise" associated with big cities.

Il motivo per cui la parola “auroral” è presente nella sigla, sta ad identificare l’interesse per la zona geografica in cui si colloca materialmente il sito… tale collocazione usufruisce della posizione favorevole in funzione dell’attività solare…

Stendiamo un velo pietoso sull’informazione falsificata dai “debunker” italiani del fake-blog “perle complottiste”…

E andiamo a vedere che si dice invece alla Commissione per gli affari esteri, la sicurezza e la politica di difesa in Europa (alcuni estratti):

“…considerando che, malgrado le convenzioni esistenti, la ricerca militare si applica attualmente alla manipolazione dell'ambiente come arma, come è il caso ad esempio del sistema HAARP con base in Alaska,”

“27. reputa che il sistema HAARP (High Frequency Active Auroral Research Project) sia da considerarsi, a causa del notevole impatto sull'ambiente, una questione mondiale ed esige che le sue conseguenze giuridiche, ecologiche ed etiche vengano analizzate da un organismo internazionale indipendente prima di ogni nuova ricerca e di qualsiasi esperimento; lamenta il fatto che l'Amministrazione degli Stati Uniti abbia ripetutamente rifiutato di inviare un rappresentante per offrire prove nel corso dell'audizioni pubblica o in occasione di una riunione successiva della sua commissione competente in merito ai rischi per l'ambiente e per la salute collegati al programma di ricerca sulle radiazioni ad alta frequenza (HAARP) attualmente finanziato in Alaska;
28. chiede al gruppo di esperti per la valutazione delle opzioni scientifiche e tecnologiche (STOA) di accettare di esaminare le prove scientifiche e tecniche fornite in base ai risultati esistenti della ricerca sull'HAARP onde valutare la natura esatta e il livello di rischio posto dall' HAARP per l'ambiente locale e globale e la salute pubblica in generale;
29. invita la Commissione, in collaborazione con i governi di Svezia, Finlandia, Norvegia e Federazione russa a valutare le conseguenze per l'ambiente e per la salute pubblica del programma HAARP per quanto concerne l'Europa artica ed a riferire al Parlamento i risultati delle sue ricerche;”
“HAARP - Un sistema di armamenti con effetti devastanti sul clima
Il 5 febbraio 1998 la sottocommissione "Sicurezza e disarmo" del Parlamento europeo tenne un'audizione in cui si parlò anche di HAARP. Benché invitati, i rappresentanti della NATO e degli USA preferirono non partecipare. La commissione deplora che gli USA non abbiano inviato nessuno all'audizione e non abbiano approfittato dell'occasione per commentare il materiale presentato
(22).
HAARP, il programma di ricerca sulle radiazioni ad alta frequenza (High Frequency Active Auroral Research Project) è condotto congiuntamente dall'aeronautica militare e dalla marina militare americane e dall'Istituto di geofisica dell'Università dell'Alaska di Fairbanks. Progetti analoghi vengono condotti addirittura in Norvegia, probabilmente in Antartide, ma anche nell'ex Unione Sovietica
(23). HAARP è un progetto di ricerca in cui, attraverso impianti basati a terra e una serie di antenne, ciascuna alimentata da un proprio trasmettitore, si riscaldano con potenti onde radio parti della ionosfera(24). L'energia così generata riscalda talune parti della ionosfera provocando buchi e lenti artificiali.
Lo HAARP può essere impiegato per molti scopi. Manipolando le proprietà elettriche dell'atmosfera si diventa in grado di porre sotto controllo forze immani. Facendovi ricorso quale arma militare, le conseguenze potrebbero essere devastanti per il nemico. Attraverso HAARP è possibile convogliare in una zona prestabilita energia milioni di volte più intensa di quella che sarebbe possibile inviare con qualsiasi altro trasmettitore tradizionale. L'energia può anche essere indirizzata verso un obiettivo mobile, per cui si potrebbe applicare anche contro i missili del nemico.
Il progetto consente anche di migliorare le comunicazioni con i sommergibili e di manipolare la situazione meteorologica globale. Ma è possibile anche il contrario, cioè disturbare le comunicazioni. Manipolando la ionosfera è possibile ostacolare le comunicazioni globali facendo però arrivare a destinazione le proprie. Un'altra applicazione del sistema è quella di scandagliare a raggi X la terra per vari chilometri di profondità (con un'apposita tomografia a effetto penetrante) per esplorare campi di petrolio e di gas, ma anche attrezzature militari sotterranee. Radar in grado di vedere oltre l'orizzonte e di definire gli oggetti a grande distanza sono un'altra delle applicazioni del sistema HAARP. Ciò consente di individuare gli oggetti in arrivo da dietro la curvatura del pianeta.
A partire dagli anni '50 gli Stati Uniti hanno effettuato esplosioni di materiale nucleare nelle fasce di Van Allen
(25) per sondare gli effetti delle esplosioni atomiche ad un'altezza così elevata sulle trasmissioni radio e le operazioni radar in virtù dell'intenso impulso elettromagnetico scatenato dalle deflagrazioni. Esse crearono nuove fasce di radiazione magnetica comprendenti quasi tutta la terra. Gli elettroni correvano lungo linee di campo magnetiche creando un'aurora boreale artificiale sopra il Polo Nord. Con questi test militari si rischia seriamente di danneggiare per molto tempo la fascia di Van Allen. Il campo magnetico terrestre può essere distrutto in vaste aree impedendo le comunicazioni via radio. Secondo scienziati americani ci vorranno probabilmente molte centinaia di anni prima che la fascia di Van Allen si stabilizzi nella sua posizione normale. Il sistema HAARP può provocare mutamenti delle costanti meteorologiche. Esso può anche influenzare tutto l'ecosistema, soprattutto nella sensibile area antartica.
Un'ulteriore seria conseguenza del sistema HAARP sono i buchi ionosferici causati dalle potenti onde radio inviate. La ionosfera ci protegge dalle radiazioni provenienti dal cosmo. Si spera che i buchi giungano a riempirsi nuovamente, ma le esperienze compiute con i mutamenti dello strato di ozono puntano in direzione contraria. Ciò significa che esistono buchi non indifferenti nella fascia protettiva della ionosfera.
A causa delle sue notevoli ripercussioni sull'ambiente, HAARP è una questione che riguarda tutto il mondo e bisogna anche chiedersi se i vantaggi di sistemi del genere controbilancino effettivamente i rischi. Le conseguenze ecologiche ed etiche vanno analizzate approfonditamente prima di qualsiasi altra ricerca e sperimentazione. HAARP è un progetto quasi totalmente sconosciuto all'opinione pubblica, ed è importante aumentare la consapevolezza di quest'ultima in proposito.
HAARP è il proseguimento di cinquant'anni di ricerca spaziale intensiva di chiaro stampo militare, portata avanti anche nel quadro delle "guerre stellari" per il controllo delle fasce più alte dell'atmosfera e delle comunicazioni. Tale ricerca va considerata seriamente nociva per l'ambiente, con conseguenze incalcolabili per la vita umana. Nessuno è oggi in grado di dire con sicurezza quali possono essere le conseguenze di HAARP. La cultura della segretezza nell'ambito della ricerca militare dev'essere combattuta. E' necessario promuovere il diritto alla trasparenza e alla verifica democratica dei progetti di ricerca militari, come pure il controllo parlamentare.
Tutta una serie di atti normativi internazionali ("Convenzione sul divieto dell'utilizzo a scopi militari o ad altri scopi ostili delle tecniche di modificazione dell'ambiente", "The Antarctic Treaty", "Trattato recante principî per il comportamento degli Stati nell'esplorazione dello spazio esterno, compresi la luna e gli altri corpi celesti" e la Convenzione dell'ONU sulle leggi del mare) fanno risultare HAARP assai dubbio non soltanto dal punto di vista umano e politico, ma anche da quello giuridico. Il trattato sull'Antartide prevede che l'Antartide possa essere utilizzata unicamente a scopi pacifici
(26). Ciò potrebbe anche significare che HAARP rappresenta una violazione del diritto internazionale. Tutte le conseguenze dei nuovi sistemi di armamenti devono essere valutate da organismi internazionali indipendenti. Vanno inoltre elaborati altri accordi internazionali tesi a proteggere l'ambiente da inutili devastazioni in caso di guerra.”

http://www.europarl.europa.eu/sides/getDoc.do?pubRef=-//EP//TEXT+REPORT+A4-1999-0005+0+DOC+XML+V0//IT

Questo non lo troverete scritto certo sul sito di “Haarp”…
Se volete continuare a credere che “Haarp” sia un programma di ricerca delle aurore boreali e ad altre sciocchezze simili continuate pure a leggere il fake-blog “perle complottiste”!

ma se volete approfondire con un pò di ricerca internet è pieno di risultati esurienti...!!!

18 commenti:

BUFFY ha detto...

guarda ho fatto una caricatura a paolo
hahahaha
http://blogroll-links.blogspot.com/

BUFFY ha detto...

http://immagini.p2pforum.it/out.php/i303568_paolopinocchio.gif

Anonimo ha detto...

figlia nia, te stai male sul serio... guarda che,invece di circondarti di "cartomanti","maghi" e gentaglia simile, ti conviene tentare di "uscire" da questi poco salutari giri di "conoscenze" e rivolgerti ad uno specialista [uno psicologo e un medico] che ti sapranno spiegare come i tuoi "viaggi astrali" altro non sono che una patologia psichiatrica/neurologica che pultroppo ti afflige, patologia della quale quella schiera di tue "pseudo conoscenze"[mi riferico ai "maghi" e a qeulla gentaglia simile] alle quali accennavo prima si approfittano.
La vita non e' fatta per essere vissuta nella paranoia,cerca di farti aiutare, te lo dico con tutto il cuore.

Auguri.

stuarthwyman ha detto...

...se lo dici te che sei una donna, che è l'unica cosa che gli cresce...

...ahahahahahahaha!

BUFFY ha detto...

anonimo nn rompere e fatti una cultura su materie che non conosci prima di giudicare, mollami!

BUFFY ha detto...

in paranoia ci starai te io mi sto divertendo un sacco

BUFFY ha detto...

auauau i psicologi lo sanno molto bene cos'e' un viaggio astrale, lo fanno anche loro, fanno anche la ipnosi regresiva...va da loro a farti spiegare che cos'è

Anonimo ha detto...

"auauau i psicologi lo sanno molto bene cos'e' un viaggio astrale, lo fanno anche loro"

Hemm, guarda che io parlo di psicologi, non di quelle pseudopersone che conosci te, ovvero "maghi" e ciarlatani del genere, comunque in parte hai ragione, i psicologi (quelli con la laurea in psicologia, cosi ci capiamo...) lo sanno cosa sono i "viaggi astrali" o meglio, sanno da quale disturbo psichiatrico [del quale tu evidentemente soffri] sono causati questi stati di alterazione della coscenza... io non ho bisogno che mi spighino di cosa si tratta, in quanto lo so gia... tu invece hai urgente bisogno di un consulto psichiatrico, nella tua citta sicuramente c'e un consultorio pronto ad accoglierti, approfittane!

BUFFY ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
BUFFY ha detto...

ho paura sono pezzi grossi molto grossi

BUFFY ha detto...

http://blogroll-links.blogspot.com/2008/03/per-quelli-ke-cercano-di-darmi-della.html

Anonimo ha detto...

"ho paura sono pezzi grossi molto grossi"

... i pezzi "grossi" te li da il tuo spacciatore...

Poi dici di non essere in paranoia, ma secondo te qualcuno ti starebbe minacciando? hai paura di che?
Nel post che hai cancellato dicevi ch avevi informazioni "per sconfiggerli" Ma sconfiggere che cosa o chi?

Un consiglio, DROGATI DI MENO E IMPARA AD USARE LA LINGUA ITALIANA!

stuarthwyman ha detto...

Krotalo!

"DROGATI DI MENO E IMPARA AD USARE LA LINGUA ITALIANA!"

...FALLA FINITA!

...ognuno esprime ciò che gli pare e piace, ma le offese tienitele in casa tua...

stuarthwyman

Anonimo ha detto...

stuarthwyman

DROGATI DI MENO ANCHE TU!

stuarthwyman ha detto...

...vai a fare in culo in casa tua deficente.

stuarthwyman ha detto...

...dai krotalo!



...represso d'un deficente, posta ancora!

stuarthwyman

BUFFY ha detto...

guarda la nuova vignetta che ho fatto a perle e crono ahahahah http://vid3oteka.blogspot.com/

Verità ha detto...

Sono stato in Alaska... e perfino i cittadini di Barrow (Chi non sa dov'è s'informi prima di dire scemenze...) sono perfettamente consapevoli dei veri scopi di Haarp... se lo dicono loro che abitano lì da sempre... io direi di crederci...